giovedì 27 aprile 2017

WebPSA: il blocco informatico

Ce lo aspettavamo tutti, ed è avvenuto: il blocco informatico del WebPSA del bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020.
Il WebPSA, utilizzato da tutti i colleghi della nostra regione, non regge agli inserimenti dei dati, ma soprattutto non li salva, un pò come avviene col Metafert.
E mentre si lavora ... ecco che il sistema "ti butta fuori" ed i dati non vengono salvati, ed il lavoro effettuato perduto.
Ed intanto incombe la data del 30 aprile p.v. per l'inoltro del PSA via WEB, PSA che, poi, va stampato (non si comprende perchè) ed allegato a tutta la documentazione cartacea (inverosimilmente aumentata), e trasmesso entro il 10 maggio prossimo agli Ispettorati dell'Agricoltura.
Il bando era settimino, ma il WebPSA lo è ancor di più.

PSR Sicilia 2014/2020: Misura 3.1

Sul sito internet istituzionale del PSR Sicilia 2014/2020 è stato pubblicato:

MISURA 3 - SOTTOMISURA 3.1 – Con D.D.G. n. 1008 del 18 aprile 2017, in corso di registrazione alla Corte dei Conti, l’Autorità di Gestione ha approvato la seguente modifica alle Disposizioni attuative specifiche della Sottomisura 3.1 “Sostegno alla nuova adesione a regimi di qualità”: gli elenchi dei prodotti di cui ai punti 5.2 Prodotti DOP e IGP riconosciuti ai sensi del Regolamento UE 1151/2012; 5.3 Vini DOCG, DOC e IGT riconosciuti ai sensi del Regolamento UE 1308/2013; 5.4 Prodotti ottenuti secondo i requisiti previsti dal Sistema Qualità Nazionale Zootecnia sono stati eliminati dalle disposizioni e sono consultabili nel seguente link: http://www.psrsicilia.it/2014-2020/psr-sottomisura3-1.htm

Qui sotto i documenti in formato grafico

Agea: domanda grafica unica

Pubblico le Istruzioni Operative Agea n. 18 del 20 aprile 2017

Riforma della politica agricola comune. Applicazione dell'art. 17 del Reg. (UE) n. 809/2014 - Campagna 2017. Domanda grafica unica.

Qui sotto il documento in formato grafico

Novità in Gazzetta Ufficiale

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24 aprile scorso:

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 24 febbraio 2017
Istituzione della banca dati informatizzata delle sementi e del materiale di moltiplicazione vegetativa ottenuti con il metodo biologico e disposizioni per l'uso di sementi o di materiale di moltiplicazione vegetativa non ottenuti con il metodo di produzione biologico.

Qui sotto il decreto in formato grafico.

mercoledì 26 aprile 2017

Il blog riparte domani

Il blog, dopo questa breve interruzione, riparte domani mattina.

Ringrazio tutti quelli che mi hanno chiamato e/o mandato messaggi.

giovedì 20 aprile 2017

Apocalypse WebPSA, 3° puntata - il CUAA

Inserendo nel "meraviglioso" WebPSA, del bando settimino, le prime informazioni sull'azienda agricola per la quale si interviene, ecco che proprio la seconda informazione richiesta è il CUAA (il codice unico di azienda agricola), che normalmente è il codice fiscale dei titolari.
Ebbene, qualora ci troviamo in presenza di una Società, il CUAA è la partita IVA, che coincide anche con il codice fiscale.
E qui il sistema, si inceppa! E non si inceppa subito, ma quando si fa il "check", ovvero alla fine dell'inverosimile inserimento di dati, che nemmeno durante la dichiarazione dei redditi vengono richiesti!!
E perchè il sistema "si inceppa"?


Dopo decine di minuti, persi a comprendere il perchè, ecco che si scopre che nonostante il CUAA delle società corrisponde alla partita IVA, il "meraviglioso" WebPSA non riconosce la partita IVA quale CUAA, ma esige ("a morire") un codice fiscale. E l'unico codice fiscale disponibile è quello del rappresentante legale.
Così, inserito quel codice fiscale, ed inserendo quindi un dato FALSO della società, ecco che il sistema si inceppa di nuovo perchè il CUAA del WebPSA non coincide con il CUAA del Bilancio semplificato CREA, precedentemente compilato.
Quindi ... si ritorna sul Bilancio semplificato CREA, si commette un altro FALSO modificando il CUAA da partita IVA a codice fiscale ...

E vissero tutti felici e contenti ... inserendo dati FALSI ...

... domani continua ...

Grandinate nel lentinese

Fra Pasqua e pasquetta violente grandinate si sono abbattute su buona parte del territorio lentinese, e fino a Scordia.
Danneggiati i frutteti, ma anche altre coltivazioni, soprattutto ortaggi.
Danni anche agli agrumeti, attualmente in fioritura.
Pubblico alcune fotografie che mi hanno trasmesso alcuni lettori del blog.

Eruzione sull'Etna

Prosegue l'eruzione sull'Etna, con una lunga colata lavica ben visibile.
Pubblico il tracciato del sismografo di Mascalucia, dal quale si evince l'attività a tratti anche molto intensa, e due foto termiche estratte dal sito dell'INGV di Catania.

mercoledì 19 aprile 2017

Apocalypse WebPSA, 2° puntata - FAQ

Oggi la 2° puntata su questo orrido strumento applicativo che l'Assessorato Agricoltura della nostra regione ci ha COATTAMENTE fornito.

E oggi, prima di proseguire con la disamina delle orride cose che ho riscontrato, delle incongruenze e delle enormi inesattezze, pongo delle FAQ (mi viene da ridere ... questi dell'Assessorato leggono e non rispondono; non sanno come rispondere evidentemente!!!)

Quesito n. 1: ma se si rimane senza connessione internet, com'è successo a me per una settimana, come si fa a compilare questo strumento, ed a produrlo nelle tempistiche imposte dall'Amministrazione?

Quesito n. 2: ma se è obbligatorio (altrimenti casca il mondo!?!?!?) trasmettere via web questo PSA, a che serve, poi, stamparlo e portarne il cartaceo all'Ispettorato?

Ecco cosa c'è scritto, infatti, nel bando settimino:


Carissimo dott. Cimò ci darebbe delle risposte valide ed esaurienti, e non la solita risposta "ma di che stiamo parlando?"
Grazie!

Agea: proroga OCM vino investimenti

Pubblico le Istruzioni Operative Agea n. 17 del 18 aprile 2017

OCM Unica regolamento (UE) 1308/2013 art. 50 Misura Investimenti. DM 2278 DEL 14/04/2017 - Proroga ai termini di scadenza per la presentazione delle domande per l'accesso all'aiuto comunitario per la misura degli Investimenti - campagna 2016/2017 - regolamento delegato (UE) n. 2016/1149 e regolamento di esecuzione (UE) n.2016/1150.

Qui sotto il documento in formato grafico.

Qualche statistica

Pubblico qualche dato statistico degli accessi al blog, come le regioni e le città di accesso, i sistemi operativi, ecc.

martedì 18 aprile 2017

Apocalypse WebPSA, 1° puntata

Ha inizio oggi l'esame a puntate delle orride cose che ritroviamo sul WebPSA, altro orrido aborto voluto dalla Amministrazione regionale per completare le istanze degli investimenti del PSR Sicilia, primo fra tutti il bando settimino.
Premesso che già il nome "PSA" ci fa inorridire, poichè lo stesso è "l'antigene prostatico specifico", ovvero quel valore che ci indica o meno la presenza di un carcinoma alla prostata!

Innanzi tutto la licenza d'uso ce ne vieterebbe l'utilizzo, ma all'Assessorato "tirano dritto", tanto chi commette l'infrazione siamo noi e non loro, tant'è che viene riportato "Qualsiasi uso non autorizzato è perseguibile per legge.", ed andrebbe utilizzato "ai soli fini di gestione della propria azienda agricola e per attività didattiche e/o dimostrative" ed ancora "ai soli fini di gestione della propria azienda agricola e per attività didattiche e/o dimostrative".

Poi ... andiamo a leggere il "manuale d'uso": sono "solo" 37 pagine ..., ma non è questo ciò che stupisce, poichè in un foglio elettronico di calcolo "Tabella Corrispondenza tipo di utilizzi Fascicolo Aziendale (AGEA) e rubriche delle Produzioni Standard" ci sono tante piccole "inasattezze", che ci riporteranno, poi, a tante grandi inesattezze durante la compilazione ....

Ad esempio esiste "Clementino", invece di "Clementine", o il Qumquat" invece di "Kumquat", ma anche l'"Ananasso" ... mi piacerebbe sapere proprio chi coltiva l'ananas ..., ma soprattutto chi scrive queste tabelle ... viene da gridare!!!!

Comunque sia, ecco cosa si scopre all'interno di questa tabella: ebbene tutti, dico tutti, i fruttiferi indicati "sotto serra" hanno una PST (produzione standard totale) di 27.000,00 €/Ha; tutti uguali, tutti allo stesso valore, compresa l'uva, gli agrumi e altri fruttiferi inferiori.
Ne discende che i suddetti valori sono "fantasiosamente" inseriti lì a casaccio, tanto per dare un valore!
Però facendo la proporzione fra le medesime colture non in serra, ecco che stranamente "il rapporto non regge".
Ed i valori indicati, al pari della Tabella INEA 2010 sono vergognosamente non rispondenti alle varie colture, ma soprattutto "appiattiti" sulle medesime tipologie di colture, incuranti della variabilità delle singole specie.
E con questi dati, del tutto inventati e non rispondenti a verità, l'Amministrazione ci obbliga a compilare questo WebPSA!

... domani continua ...

Le FAQ desaparecidos

Il bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020 lascia dietro di sè una scia di polemiche, e soprattutto una "massa" di FAQ alle quale l'Amministrazione non ha voluto rispondere, o forse non ha saputo rispondere, insabbiandole ...
Le FAQ desaparecidos, quindi, rimarranno nei server assessoriali e soprattutto non daranno mai una risposta a chi, invece, ne aveva tutto il diritto.

lunedì 17 aprile 2017

La "dilatazione" delle particelle catastali

Se cercate su Wikipedia la definizione di particella catastale, il servizio vi ritorna questa definizione:
"La particella catastale, detta anche mappale, in Italia, è una porzione di un terreno o di un fabbricato di proprietà di uno stesso individuo o società.
La particella catastale è l'unità di riferimento del catasto terreni. Essa è una porzione di terreno continua fisicamente, con lo stesso possessore, con la stessa qualità e classe di coltura e ubicata nello stesso comune. Il catasto viene detto "particellare", volendo indicare, con questo termine, la suddivisione del territorio in tali particelle."

Eppure l'Agea, che detiene, custodisce ed elabora i fascicoli aziendali di tutte le aziende agricole d'Italia gestisce le particelle catastali in modo davvero inusuale, ma anche anomalo!
L'Agea:
- non tiene conto delle particelle inferiori a 1 "ara", ovvero a mq 100;
- non inserisce, nè elabora le superfici relative alle centiare, quindi ad mq 1 a mq 99.
Oltre a ciò l'Agea effettua una "fotointerpretazione" delle colture, arrivando spesso a errori macroscopici che, anche se segnalati, rimangono tali.
Ed ancora: l'Agea effettua spesso rimaneggiamenti/aggiornamenti del sistema, indicati come "refresh", che invece di risolvere i problemi dei singoli agricoltori li moltiplica, senza che poi ci si possa "difendere".

Ma ciò che è stupefacente è che l'Agea effettua una "dilatazione" delle particelle catastali, anche dell'ordine del 10/12%.
Infatti proprio in queste settimane scorse, mi sono imbattuto in una situazione in cui una pa agricoltore aveva una particella catastale di 5 ettari, divenuta "grazie all'Agea" di 5,5 ettari, ovvero del 10% in più.
Sicuramente questa cosa appare risibile, ma immaginate un fascicolo aziendale in cui viene inserito in modo "coatto" il 10% di superficie in più ... che succede?
Succede che qualunque operazione "al terminale" diviene impossibile, e allorquando l'Agea "restringe" la particella, riportandola ai valori originali, scaturiscono anche controlli per erogazioni "fantasma", per errori che vengono, poi, imputati all'agricoltore ...
Insomma, per dirla pulita, "un macello"!

Eppure l'ignaro agricoltore aveva, ed ha, sempre quelle particelle, di cui l'Agea non conosce le centiare, ma ne "dilata" fino ed oltre al 10/12% la superficie!

Piogge inaspettate

Godiamoci la giornata di pasquetta con il sole, ed inaspettatamente i meteogrammi previsionali ci avvisano che venerdì dovrebbe piovere, insieme ad un calo delle temperature provvisorio.
Il tempo è davvero mutevole ... 



meteogramma su Catania



meteogramma su Palermo

domenica 16 aprile 2017

Buona Pasqua


Con questa foto ripresa qualche giorno fa alla piana di Catania, auguro a tutti i lettori del blog una buona Pasqua.

Foto nord/sud

Ricevo due foto da un mio amico milanese, e le pubblico; mentre girava per la Valcamonica.
Ecco due cartelli, uno che indica che sopra quel punto si è in Europa, sotto in Africa.
Pubblico le foto in tono scherzoso, ma i cartelli (se ingrandite le foto) stanno ad indicare la zona in cui si incontrano la placca africana e la placca eurasica ...



L'ostello di Trecastagni

Finalmente a Trecastagni dopo decenni e decenni sono iniziati i lavori di ristrutturazione dell'edifico un tempo destinato all'Ostello.
Questo edificio in pieno centro era un albergo, me lo ricordo quando ero bambino.
Poi divenne un centro dialisi, e poi dopo una ristrutturazione a fine anni '90 venne abbandonato.
E dopo questa ristrutturazione non venne mai utilizzato come Ostello.
E dopo anni ed anni questo edificio diventerà una sede distaccata dell'istituto alberghiero di Nicolosi.
Forse sarebbe stato meglio destinarlo a sede dei Carabinieri e dell'Ufficio Postale ...


Evoluzione meteo

Una breve instabilità interessa la nostra regione, e per oggi sono previste annuvolamenti ed anche qualche breve acquazzone.
Le temperature saranno quelle primaverili.


sabato 15 aprile 2017

Un cero per sempre per Rossana Grasso

Otto anni fa spariva la signora Rossana Grasso, la mamma del mio amico Cesare Santuccio.
Una donna provata dalla vita, una donna alla quale la vita ha strappato due figli ...
Era una "spalla" sulla quale andare a confortarmi, e chi ha avuto la fortuna di conoscerla ha solo potuto apprezzare la coerenza, la sincerità e il cuore.
Viveva nella semplicità e nella grande cultura nella quale si era avvolta per proteggersi dai dolori patiti negli anni.
Cara signora Rossana, un cero acceso nel mio cuore.